Donne Storie

L’emergenza sanitaria in corso ci ha colto tutti di sorpresa, ha fermato il nostro tempo. Ma adesso arriva il periodo cruciale, quello della ripartenza, quello in cui dobbiamo provare a trovare la forza di ricominciare.

Laura Sabella, commercialista e revisore contabile, Vicepresidente associazione DonnAttiva: “Non mi sono mai sentita così vicina alle imprese che supporto. La nostra professione ha una complessità e una ricchezza umana unica; assicura anche un supporto emotivo per chi non sa vedere oltre.”

L’emergenza sanitaria in corso, ci ha colto tutti di sorpresa, ha fermato il nostro tempo. Il governo ha chiesto un black out dalla vita normale.
Non è stato facile; ricordo gli sguardi di quando ci siamo lasciati per chiudere tutto ed iniziare lo smartworking, gli appuntamenti in videoconferenza, un modo di lavorare a cui non ero abituata.
I decreti presidenziali annunciati in conferenze, attesi e arrivati di notte e nei week end, le ordinanze regionali e comunali, non hanno fatto altro che ingenerare incertezza e dubbi.

In questi giorni di segregazione coatta, di isolamento sociale, turbati dalla paura e dalla preoccupazione per la salute dei propri familiari ed amici, ci siamo sentiti molto più vicini a loro malgrado le distanze.
Casa nostra non è stata mai vissuta come adesso; da una parte mia figlia in collegamento per le videolezioni con i professori e la didattica a distanza, le videoconferenze in webinar dall’altra; le videochiamate con gli amici per non perdere le abitudini settimanali.

E poi le chat, le telefonate con chi ha visto contrarsi il proprio fatturato dell’80% ma che difende il suo progetto con le unghie e con i denti, o ancora peggio chi ha chiuso la propria attività, unica fonte di reddito della famiglia e disperato attende con ansia le misure a sostegno delle imprese previste dal governo.
Non mi sono mai sentita così vicina alle imprese che supporto. La nostra professione ha una complessità e una ricchezza umana unica; assicura anche un supporto emotivo per chi non sa vedere oltre. In questo momento storico unico, in queste giornate tumultuose, mi sono resa disponibile, cercando di infondere la certezza che ho io e cioè  che tutto finirà. Dobbiamo indossare ogni giorno il nostro sorriso più bello per chi ci è accanto e per non lasciare che lo sconforto prenda il sopravvento.                        
Oggi l’adrenalina delle prime settimane sta scemando ed arriva il secondo tempo, quello della ripartenza, quello in cui dobbiamo provare a trovare la forza di ricominciare.
Certamente la società che il virus ci riconsegnerà sarà profondamente diversa da quella che conosciamo. Avremo la consapevolezza che certe cose possono succedere e modificheremo il modo di affrontare la vita, le nostre abitudini, il nostro modo di pensare.

Recupereremo la nostra dimensione più umana e questo sarà un bene per le future generazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: