Il Premio

Il primo premio nasce nel 2003 con il nome “Premio Giornalismo in rosa”, divenuto poi premio “DonnAttiva”, che è giunto oggi alla dodicesima edizione.

Ogni anno vengono premiate donne che si sono contraddistinte in vari campi come il sociale, il giornalismo, l’arte e l’imprenditoria.

Nel corso del tempo il premio è stato organizzato in prestigiose sedi quali la sala gialla del Palazzo dei Normanni, villa Malfitano, la sala Onu del Teatro Massimo, il Circolo Degli Ufficiali e la Camera di Commercio di Palermo.

Di seguito, le diverse edizioni.

Anno 2020: Un successo e tante novità la XII edizione del Premio DonnAttiva

L’edizione 2020 del Premio Donnattiva si è tenuta nel mese di luglio nella splendida cornice del giardino di Villa Malfitano, a Palermo. La manifestazione avrebbe dovuto svolgersi nel mese di marzo, come storicamente è sempre avvenuto, ma la pandemia ha costretto l’associazione a “rinviare” il Premio che è diventato però strumento di promozione di una ripartenza reale tramite un’occasione di confronto e riflessione. “Abbiamo voluto riproporre il Premio  – spiega la Presidente Ina Modica – fuori dal periodo canonico dell’8 Marzo, ma nel rispetto delle misure anti-Covid per dare anche noi un contributo alla ripresa. Inoltre, stiamo lavorando alla pubblicazione di un libro di testimonianze, legate al modo in cui le socie e tante professioniste hanno vissuto la pandemia. La forza dell’associazione risiede nella nostra capacità di fare rete”.

La conduzione della cerimonia di premiazione è stata affidata alla socia Giada Adelfio.

Il Premio Donnattiva è un riconoscimento all’eccellenza, sono premiate persone che si contraddistinguono nei campi del giornalismo, del sociale, dell’arte e dello spettacolo, della medicina e dell’imprenditoria e quest’anno per la prima volta si è deciso di aprire le porte del premio anche all’altra metà del mondo, agli uomini.

La prima ad essere premiata è stata Catena Fiorello che ha ricevuto il riconoscimento dalle mani del vicepresidente della Regione Gaetano Armao. L’artista ha sottolineato il suo orgoglio siciliano definendo l’isola come la terra del fascino e del mistero, della storia e della cultura che cerca di raccontare attraverso i protagonisti delle suoi libri che, come lei stessa ha definito, sono “personaggi semplici, che fanno la storia di tutti i giorni con la quotidianità della vita”.

Seppur nel rispetto delle misure anti-covid, erano presenti molti componenti della Giunta Regionale e rappresentanti delle massime autorità civili, religiose e militari.

IL PREMIO NEGLI ANNI

ANNO 2008

L’8 Marzo, nella Sala Stampa del Palazzo dei Normanni, a Palermo, viene presentata al pubblico l’Associazione “DonnAttiva” e viene assegnato il Premio “DonnAttiva”, quale riconoscimento per alcune donne, di cui si intende valorizzare come monito l’attività.

ANNO 2009

L’associazione “DonnAttiva” organizza l’8 Marzo il Premio omonimo a Monreale, stavolta destinato alle giornaliste che si sono contraddistinte nel settore della comunicazione e, in particolare, del giornalismo radiotelevisivo e della carta stampata delle maggiori testate televisive regionali e nazionali.

ANNO 2010

Aggiungi Titolo

Il primo premio nasce nel 2003 con il nome “Premio Giornalismo in rosa”, divenuto poi premio “DonnAttiva”, che è giunto oggi alla dodicesima edizione.

Ogni anno vengono premiate donne che si sono contraddistinte in vari campi come il sociale, il giornalismo, l’arte e l’imprenditoria.

Nel corso del tempo il premio è stato organizzato in prestigiose sedi quali la sala gialla del Palazzo dei Normanni, villa Malfitano, la sala Onu del Teatro Massimo, il Circolo Degli Ufficiali e la Camera di Commercio di Palermo.

Di seguito, le diverse edizioni.

ANNO 2020: UN SUCCESSO E TANTE NOVITÀ LA XII EDIZIONE DEL PREMIO DONNATTIVA



L’edizione 2020 del Premio Donnattiva si è tenuta nel mese di luglio nella splendida cornice del giardino di Villa Malfitano, a Palermo. La manifestazione avrebbe dovuto svolgersi nel mese di marzo, come storicamente è sempre avvenuto, ma la pandemia ha costretto l’associazione a “rinviare” il Premio che è diventato però strumento di promozione di una ripartenza reale tramite un’occasione di confronto e riflessione. “Abbiamo voluto riproporre il Premio  – spiega Ina Modica – fuori dal periodo canonico dell’8 Marzo, ma nel rispetto delle misure anti-Covid per dare anche noi un contributo alla ripresa. Inoltre, stiamo lavorando alla pubblicazione di un libro di testimonianze, legate al modo in cui le socie e tante professioniste hanno vissuto la pandemia. La forza dell’associazione risiede nella nostra capacità di fare rete”.

La conduzione della cerimonia di premiazione è stata affidata alla socia Giada Adelfio.

Il Premio Donnattiva è un riconoscimento all’eccellenza, sono premiate persone che si contraddistinguono nei campi del giornalismo, del sociale, dell’arte e dello spettacolo, della medicina e dell’imprenditoria e quest’anno per la prima volta si è deciso di aprire le porte del premio anche all’altra metà del mondo, agli uomini.

La prima ad essere premiata è stata Catena Fiorello che ha ricevuto il riconoscimento dalle mani del vicepresidente della Regione Gaetano Armao. L’artista ha sottolineato il suo orgoglio siciliano definendo l’isola come la terra del fascino e del mistero, della storia e della cultura che cerca di raccontare attraverso i protagonisti delle suoi libri che, come lei stessa ha definito, sono “personaggi semplici, che fanno la storia di tutti i giorni con la quotidianità della vita”.

Seppur nel rispetto delle misure anti-covid, erano presenti molti componenti della Giunta Regionale e rappresentanti delle massime autorità civili, religiose e militari.

IL PREMIO NEGLI ANNI

ANNO 2008

L’8 Marzo, nella Sala Stampa del Palazzo dei Normanni, a Palermo, viene presentata al pubblico l’Associazione “DonnAttiva” e viene assegnato il Premio “DonnAttiva”, quale riconoscimento per alcune donne, di cui si intende valorizzare come monito l’attività.

La cerimonia di premiazione avviene nella sede Corecom di Palermo. Il riconoscimento viene attribuito alle giornaliste che si sono contraddistinte nel settore della comunicazione e, in particolare, del giornalismo radiotelevisivo e della carta stampata delle maggiori testate televisive regionali e nazionali. Le stesse giornaliste hanno sottolineato il ruolo di prim’ordine rivestito dalla componente femminile nel loro campo, nonché la necessità di promuovere azioni volte alla salvaguardia dei diritti delle donne, soprattutto in merito alla tutela contro ogni forma di violenza e/o abuso, lesiva della loro dignità umana e professionale.

ANNO 2011

L’Associazione “DonnAttiva” organizza, nella Sala Gialla del Palazzo dei Normanni, a Palermo, il Premio “DonnAttiva 2011”, consegnando il riconoscimento ad alcune donne, impegnate professionalmente nel campo giornalistico, imprenditoriale e sociale. In questa edizione, viene premiata anche Suor Gertrude Mangala, alla quale si riconosce l’impegno profuso nella Casa del Sorriso di Monreale, dove assicura il suo aiuto a donne e bambini in difficoltà e bisognosi di supporto economico, psicologico ed assistenziale.

ANNO 2012

L’Associazione “DonnAttiva” organizza la cerimonia di consegna dei premi “DonnAttiva 2012”, presso il Corecom, a Palermo, valorizzando così alcune eccellenze femminili, impegnate a mettere in rete le proprie competenze professionali, a sostegno del sociale e delle altre donne in difficoltà. Viene sottolineata l’importanza del ruolo della donna, la cui valenza sociale, tuttavia, viene continuamente prevaricata dalla tradizionale visione maschilista della società.

ANNO 2013

L’Associazione “DonnAttiva” conferisce un premio speciale ad Elisa Messina, artista monrealese scomparsa, che con la sua arte ha rappresentato Monreale nel mondo; inoltre, viene attribuito un riconoscimento all’avvocato Gabriella Tutone coordinatrice legale di un centro antiviolenza delle donne a Palermo, proprio per il suo impegno sociale. L’associazione “DonnAttiva” manifesta una grande sensibilità e vicinanza alle problematiche in cui versano molte donne vittime di abusi o violenze dai propri mariti, partner o ex partner.

ANNO 2014

L’Associazione “DonnAttiva” organizza nella sede del Circolo degli Ufficiali di Palermo la consegna del Premio “DonnAttiva 2014”, in cui vengono conferiti due premi Speciali, uno alla giovane Martina Giangrande, figlia di Giuseppe, il vicebrigadiere ferito il 28 Aprile davanti a Palazzo Chigi, ed uno al giudice Caterina Chinnici, per il suo costante impegno nella lotta contro la mafia ed ogni forma di violenza dimostrata dal padre, il magistrato ucciso dalla mafia nel 1983. Nella stessa manifestazione svengono premiate altre donne che si sono contraddistinte per il loro impegno nel campo giornalistico, imprenditoriale e sociale. L’Associazione sottolinea ed illustra, durante la manifestazione, la futura apertura di un Centro di ascolto a Monreale a tutela, contributo e sostegno di tutte le donne in difficoltà e vittime di violenze e abusi subite dai propri mariti o ex partner

ANNO 2015

 Il premio, organizzato nella sede del Circolo Ufficiali di Palermo, viene conferito ad un gruppo di donne fra le quali: una donna ingegnere e tenente della Riserva Selezionata Dell’Esercito Italiano, la Soprintendente ai beni culturali di Palermo e Catania, direttrici, imprenditrici e manager, scrittrici, dirigenti scolastico, medici e neuropsichiatre infantili.

ANNO 2016

L’Associazione “DonnAttiva” organizza il premio nella prestigiosa Sala ONU del Teatro Massimo di Palermo, attribuendo un riconoscimento all’eccellenza declinata al femminile e destinato a quindici professioniste che si sono contraddistinte nei settori della medicina, del giornalismo e della scuola. L’edizione 2016 è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Palermo, grazie alla disponibilità del sindaco Leoluca Orlando, che ha voluto puntare l’attenzione soprattutto verso quelle donne che operano per l’integrazione sociale e l’immigrazione.

ANNO 2017

La cerimonia di consegna del “Premio DonnAttiva 2017” avviene nella splendida cornice della chiesa di San Gaetano, nell’ Albergo dei Poveri, in via Palermo, a Monreale. Viene valorizzata la fedeltà al lavoro nel territorio monrealese, per cui vengono premiate le donne monrealesi che hanno fatto la storia delle attività commerciali ed imprenditoriali.

ANNO 2018

In occasione della “Giornata della Donna”, l’Associazione culturale e multimediale “DonnAttiva” ha organizzato, nella splendida cornice di Villa Malfitano, il Premio “DonnAttiva 2018, consegnato ad un gruppo di donne che si sono distinte nel campo delle professioni, dell’imprenditoria e del giornalismo. Per onorare il traguardo dei dieci anni, la Presidente Ina Modica ha lanciato l’idea – che ha subito assunto una fisionomia concreta – di creare una rete fra le donne che sono state premiate nelle manifestazioni precedenti. La sentita esigenza  di unire le diverse competenze, le molteplici esperienze e le poliedriche attività, che vanno dal campo sociale a quello scientifico, dai compiti amministrativi o di governance alle funzioni di indirizzo per le giovani promesse della Sicilia, consentirá̀ a tutte  le “Donne attive” premiate nel tempo, di continuare a rappresentare il merito ed i valori civili, fungendo da “tutor” per  la valorizzaione delle professioni di ieri e di oggi.

ANNO 2019

Organizzato nella Camera di Commercio di Palermo, il “Premio DonnAttiva 2019”, ormai divenuto uno dei riconoscimenti riservato all’eccellenza declinata al femminile, viene dedicato alle donne imprenditrici e comunicatrici. L’edizione viene organizzata in collaborazione con il Camera di Commercio Palermo ed Enna, mostrando particolare attenzione soprattutto nei riguardi di quelle donne che operano nel settore produttivo e imprenditoriale e delle giornaliste che comunicano l’immagine della Sicilia nel mondo sottolineandone le potenzialità turistiche, culturali ed enogastronomiche.